Rainbow MagicLand Recensione di Halloween Horror Nightmare

Se ti è piaciuta la notizia, seguici su facebook

Rainbow MagicLand Recensione di Halloween Horror Nightmare

Sabato 12 ottobre a Rainbow MagicLand si è svolta la prima apertura dedicata interamente alla stagione di Halloween 2019. Per l’occasione Gattobaleno - rigorosamente vestito da stregone - ha decorato il suo regno della magia con macabri allestimenti, ben 7 tunnel horror che soddisferanno i gusti di tutti i target, una Horror Zone particolarmente intensa e tanto altro! Come da routine, il parco è stato dotato di scenografie pensate appositamente per adattarsi al contesto orrorifico che si vuole creare. Gli ospiti che visiteranno il parco di Valmontone, troveranno grandi covoni di fieno decorati con facce dalle espressioni sorridenti, simpatici scheletri e gambe umane che escono dal terreno, tombe di famosi personaggi del cinema horror e soprattutto tantissime zucche che decorano i vasti prati del parco. Alcune zucche sono disposte per fare da contorno alle aiuole o ai loghi delle attrazioni, mentre altre formano scritte, come: “HALLOWEEN” “HORROR” o più semplicemente “BOO”. L’acqua delle fontane d’ingresso del parco, invece, è stata del tutto colorata con una tonalità rosso sangue, che ha suscitato molto stupore da parte dei guests.

IL THEMING

Se da un lato è apprezzabile l’attenzione rivolta nelle scenografie, dall'altro c’è da dire che quest’ultime sono sempre di un numero fin troppo inferiore rispetto alla grandezza del parco. Ne risulta che nelle zone più a nord dall’ingresso l’atmosfera di halloween è pressoché inesistente. Grava inoltre la decisone di non introdurre nessuna soundtrack a tema. Sono state infatti mantenute le classiche musiche fiabesche in filodiffusione per tutto l’anno 2019, che inevitabilmente poco c’entrano con questo mese dell’anno.
Al parco in poche parole, servono nuove scenografie, perché ormai di quelle del 2011 è rimasto ben poco se non quasi nulla: è inaccettabile che la Magic Street ( la bellissima main street del parco) sia totalmente priva di tema, non uno scheletro, una ragnatela o qualche fantasma. Ci sono solo delle zucche che giustamente passano in secondo piano, visto che lo sguardo dei guests è attirato dai colorati dettagli della main street.
In ogni caso questa mancanza - che rimane comunque tale - è in parte colmata dalla stupefacente presenza di ben 7 percorsi horror. Solitamente se ne allestivano massimo quattro, mentre quest’anno il parco ha voluto dedicare loro più attenzione. Nella mappa in versione Halloween sono segnalati: -Doomed Circus -Vampire Dungeons -Haunted Hotel Extreme -La Maledizione di Tutankhamon -Zombie Attack - Il Museo degli Orrori -Trick or Treat (questi ultimi due tunnel sono dedicati a un pubblico di età minore di 12 anni e si trovano rispettivamente nell’ex sala eventi di Pianeta Winx e nell’ex negozio del Piccolo Teatro).

- Doomed Circus immerge i suoi ospiti in un’atmosfera carnevalesca, all'interno il lungo labirinto è seminato da attori travestiti da clown e altri personaggi affini al mondo del circo.
Il percorso si trova nell’ala destra del castello d’Alfea - che dovremo salutare in vista della novità 2020 Cosmo Academy - e garantisce all'incirca otto minuti d’esperienza. Tra i cinque percorsi pensati per un target più adulto, questo è sicuramente uno dei migliori: gli attori indossano delle maschere veramente molto inquietanti e sono stati studiati dei momenti specifici per spaventare il guest con rumori alti di risate e urla.
- Vampire Dungeons si trova adiacente all’entrata di Doomed Circus e si sviluppa all’interno della queue line del planetario. Il percorso consiste nell’attraversare ben sette stanze e tre corridoi completamente infestati da affamanti vampiri e strane presenze. Anche in questo caso è apprezzabile l’impegno posto nello scenografare le varie stanze e di creare degli effetti disorientanti, come dei corridoi formati da pavimenti molli che fanno sprofondare il piede del guest.
-Haunted Hotel - una delle quattro novità 2019 - si veste invece di un abito “Extreme”. All'interno di questo hotel gli ospiti verranno presi d’assalto da parte delle strane creature che lo popolano.
Il percorso ovviamente è il più riuscito, in quanto si tratta di un’attrazione fissa nel parco. inoltre, in virtù della stagione di halloween è stato eliminato temporaneamente il sovrapprezzo di EUR 3,90 rendendo il percorso completamente gratuito. Consigliamo a tutti i più coraggiosi di entrare a visitare le camere di questa macabra struttura: sarà un’esperienza di circa quindici minuti di puro terrore e adrenalina dovuta anche alla presenza di 12 attori abilmente truccati e travestiti da famelici zombies.
-La Maledizione di Tutankhamon tra tutti i tunnel per adulti è sicuramente il più debole: è stato realizzato chiudendo parte della queue line di Huntik 5d. All'interno l’esperienza ha una durata molto breve, gli ospiti attraversano la coda dell’attrazione ricca di rocce e rovine, dalle quali escono due attori vestiti da mummie e con attrezzi di scena come catene o effetti sonori portatili. Per non mostrare tutto il percorso, ogni corridoio è isolato da dei lunghi teloni bianchi. Grava anche il fatto che dalle porte d’emergenza filtra fin troppa luce per creare un’atmosfera di terrore.
-Zombie Attack è l’ultimo dei cinque tunnel per adulti ed è il primo che l’ospite può incontrare, infatti è situato esattamente nella vecchia postazione dell’ex horror house Demonia. Il percorso a grosse linee è identico, si notano giusto delle aggiunte mirate a ricreare una specie di città colpita dall’apocalisse. Insieme a Doomed Circus anch’esso è uno dei più riusciti horror maze.

Tutti i percorsi elencanti aprono dopo le ore 14:00 fatta eccezione per Haunted Hotel, Zombie Attack e i due percorsi per bambini che aprono le porte da mezzogiorno. All’interno dei tunnel per adulti i bambini di età compresa tra 10 e 12 anni dovranno essere accompagnati, mentre l’acceso ad Haunted Hotel è consentito solo a partire da 12 anni (accompagnati).

NUOVA HORROR ZONE

Imperdibile è anche la nuovissima horror zone collocata tra Huntik 5d e Cagliostro. Si tratta di una zona organizzata da un direttore artistico scelto appositamente per l’occasione. All’interno, a partire dalle 18, più di 200 zombies spaventano gli avventurosi ospiti di questa area. L’esperienza è veramente ben realizzata: sono presenti diversi effetti come la perfetta unione di luci e fumo scenografico. Proprio in virtù dell’intensità della zona, coloro che vogliono visitarla senza essere spaventati, possono acquistare un cerchietto luminoso. Come già detto l’iniziativa è del tutto riuscita e ha riscosso anche un grande successo da parte degli ospiti che ne uscivano davvero terrorizzati. Ricordiamo che questa area sarà disponibile solo nelle giornate in cui il parco effettuerà le aperture serali oltre le ore 18.00, quindi tutti i sabati (12, 19 e 26) e nella giornata del 31 ottobre.

SPETTACOLI DI HALLOWEEN

Sul fronte degli spettacoli il parco ha realizzato un nuovo show al Piccolo teatro chiamato “Poseidone e i pirati maledetti” e diverse street animation a tema con Gattobaleno – dove è possibile ascoltare la nuova canzone di halloween realizzata per l’occasione. La canzone è molto carina, peccato che non venga mai messa in filodiffusione per il parco. Al Gran Teatro invece rimane invariato Aladin - la magia del musical. Solo nella giornata del 31 ottobre si organizzerà dalle ore 22 un concerto evento tenuto dagli Übermensch la tribute band dei Rammstein.

CHIOSCHI E CIBO

L’halloween di Rainbow MagicLand non termina qui! in diversi punti del parco sono stati allestiti dei piccoli chioschi a tema che immergono i guests nella classica atmosfera autunnale.
Ubicato nella main street si trova il chiosco che vende castagne e vin brulè, davanti a Huntik 5d e al Gran Teatro si possono gustare churros con cioccolata calda e pretzel con birra. Nel quadrante destro del parco, nella piazza di Maison Houdini, invece, si trova il chiosco degli hot dog. Nei vari bar del parco si possono trovare anche altri tipi di dolcetti come; caramelle, mele caramellate e donuts decorarti con ragnatele e pipistrelli.

I PREZZI

Veniamo infine ai prezzi, il parco ha predisposto per le aperture serali ( dalle 18 ) un prezzo di 9,90 euro che comprende l’accesso a tutti i percorsi e alle attrazioni del parco. I bambini mascherati entrano gratis a fronte di un biglietto intero di 35 euro acquistato. Alle casse del parco è possibile comprare anche un salta fila dedicato ai tunnel horror, quest’ultimo ha un prezzo che parte da 10 euro.
Tra le offerte predisposte dal parco spicca senza dubbio anche il nuovo abbonamento 2020 che parte da 54,90 euro. Si tratta di un abbonamento “speciale”, infatti oltre a garantire gli ingressi illimitati per tutto il 2020, gli abbonati della stagione prossima possono usufruire in modo illimitato delle aperture di halloween fino al 3 novembre. Tutte le altre agevolazioni possono essere consulate in ogni momento sul sito del parco magicland.it.

PARERE COMPLESSIVO

Dunque l’halloween di Rainbow MagicLand parte molto timidamente la mattina, con poche, ma buone scenografie - che dovranno senza dubbio essere aumentate - mentre dalle 18 l’atmosfera prende tutta un’altra piega: si respira finalmente l’aria di halloween. Ci auguriamo che il parco provveda per le prossime aperture di questo tipo all'aggiunta di musica spettrale in filodiffusione e si occupi di organizzare show più variegati e in tema. Una lode va anche ai tunnel horror che sono stati più che soddisfacenti, nonostante qualche carenza in alcuni di essi (vedi La Maledizione di Tutankhamon). Consigliamo a tutti quindi di visitare il parco in questa veste speciale ed eventualmente di sfruttare il prezzo molto competitivo dell’abbonamento 2020.
I nostri complimenti vanno alla nuova gestione, che comunque in poco tempo è riuscita a organizzare una stagione autunnale che in fin dei conti è buona e ha saputo riscuotere un discreto successo da parte dei guests. Auguriamo al parco il meglio per la stagione 2020 che già promette delle interessanti novità!

Ultima precisazione: abbiamo notato che nelle ultime aperture di halloween è stata migliorata la disposizione di alcune scenografie e soprattutto è stata inserita la soundtrack di Maison Houdini in filodiffusione. Questo tema musicale richiama molto uno stile cupo e tenebroso e la riteniamo una scelta molto azzeccata e che sicuramente ha portato dei miglioramenti nell'esperienza complessiva.

Articolo redatto da Matteo Volpes, supervisione di Deborah Begali

Commenti

  • nessun commento

Per lasciare un commento bisogna essere registrati: Login o Registrati.