Gardaland [VIDEO] Viaggio nell'incanto 2019 tra unicorni e cotolette

di (Anonymous),
Se ti è piaciuta la notizia, seguici su facebook

Gardaland [VIDEO] Viaggio nell'incanto 2019 tra unicorni e cotolette

Lo scorso sabato 30 marzo ha inaugurato la stagione 2019 di Gardaland che sarà tutta dedicata alla magia. "Year of magic" è lo slogan utilizzato dal parco per indentificare la nuova attrazione Foresta Incantata e il re-theming di Sequoia. Andiamo a vedere nello specifico cosa Gardaland propone ai suoi ospiti.

LA FORESTA INCANTATA
Si tratta di un walk through che prende le mosse dal layout dei vecchi Canyons all'interno del Rio Bravo. La scelta è risultata piuttosto discutibile già dai primi rumors che circolavano lo scorso anno. Il tema "magia" cozza inevitabilmente con quello del far west, inoltre l'attrazione è difficilmente individuabile (se non dalla coda che si andrà a creare e che coprirà tutto il pedonabile verso l'area bassa del parco) ed è anche molto arduo poterla fotografare. La Foresta Incantata non ha al suo interno alcuna implementazione interattiva come dapprima s'era pensato. Nessuna bacchetta, solo una pietra di quarzo rosa che viene consegnata a tutti all'ingresso ma che ha l'unica finalità d'esser utilizzata dall'attore per poter "attivare" (in modo fittizio) gli effetti sul percorso. Buono il pre-show e la prima parte con caverna immersiva e mago "ologramma" (con theming soddisfacente). La passeggiata che segue all'esterno ha una durata di pochi minuti, nei quali è possibile fare un plauso solo alla capacità attoriale dei cast member attori che accompagnano i visitatori. Il theming è presente (fisso), senza alcun animatronics vero e proprio. Il finale al chiuso presenta un 3d mapping sufficiente. L'attrazione è rivolta ad un pubblico di bambini (molto piccoli) e famiglie, la portata oraria è molto bassa (i gruppi sono numerosi e gli effetti si ripetono per ben due volte lungo il percorso interno). Purtroppo non è possibile fare alcun raffronto con ToverHuis, attrazione simile di Toverland nella quale l'interattività era garantita dalle bacchette che attivavano effetti negli animatroni presenti.

SEQUOIA MAGIC LOOP
Lo screaming squirrel, inattivo da parecchio tempo a Gardaland, torna in auge grazie ad un re-theming che ha fatto molto discutere. L'attrazione è stata ricolorata e sono state aggiunti diversi dettagli definiti "magici". Non c'è traccia di alcun visore come inizialmente ipotizzato nei rumor. Da segnalare che Sequoia Magic Loop, questo il nome della nuova attrazione, dà diversi problemi, i quali hanno causato, già dalla prima mattinata del giorno d'inaugurazione, lunghe code. I cast member hanno dovuto far partire diversi treni a vuoto inframezzati da treni pieni.

COTOLETTERIA
Discutibile la scelta del parco di coprire con tendoni azzurrognoli parte della tematizzazione di Fuga da Atlantide per creare uno spazio ristorativo dedicato alla vendita di cotolette. Nonostante sia stato riaperto un punto di ristoro ormai inutilizzato da diverso tempo, la scelta di inserire dei tendoni così invasivi (tanto da coprire il theming alla vista dei passeggeri della "ride") è da considerarsi molto azzardata, tanto da ricevere critiche pressoché unanimi nelle community dedicate al divertimento. Di cattivo gusto anche lo slogan inserito di fronte a Fuga da Atlantide che dovrebbe invogliare i guest a recarsi alla cotoletteria: "una cotoletta non si nega a Nettuno".

ELEMENTI MAGICI
Il parco risulta invaso da scope di saggina viola, cappelli da mago e molti altri elementi che rimandano alla stagione della magia. Lo stesso vale per gadget, snack e animazione da strada.

SPETTACOLI
Broadway on stage 2 e Magic Elements fanno capire subito ai visitatori che ciò che vedranno è molto simile al palinsesto show del 2018. Entrambi gli spettacoli riprendono numeri, canzoni e coreografia dalla stagione scorsa.

BIGLIETTI
A questo link alcune istruzioni su come risparmiare sul biglietto d'ingresso del parco.

Commenti

  • nessun commento

Per lasciare un commento bisogna essere registrati: Login o Registrati.