Cinecittà World [VIDEO] Le novità 2018 divise per area

Se ti è piaciuta la notizia, seguici su facebook

Cinecittà World [VIDEO] Le novità 2018 divise per area

Dopo aver partecipato alla conferenza stampa, abbiamo visitato Cinecittà World in occasione dell’inaugurazione ufficiale di due delle varie novità 2018 del Parco: CineTour e il nuovo stunt show.

Seguiremo un’ideale visita nella struttura per parlare anche di tutto ciò che è stato modificato, aggiunto e spostato per la nuova stagione 2018, avendo potuto toccare con mano tutto ciò che in conferenza è stato solo annunciato.

CINECITTÀ STREET

La main street di Cinecittà World è rimasta sostanzialmente inalterata, se non per l’aggiunta di due piccole migliorie assolutamente apprezzabili e divertenti. Sul lato destro della strada sono stati infatti aggiunti un Urlometro e un punto foto “Marilyn Monroe”.

L’Urlometro consiste in un vero e proprio “tubo” in cui urlare. La potenza dell’urlo viene misurata da una serie di luci che si accendono in sequenza, passando gradualmente dal verde al rosso. L’Urlometro non risulta fastidioso per il resto della strada, in quanto il suono viene convogliato all’interno del tubo senza che si espanda in maniera eccessiva nelle aree più distanti. Questo strumento dà luogo a simpatiche gare tra adulti e bambini, che sembrano apprezzare questa piccola aggiunta.

Il punto foto “Marilyn Monroe” consiste invece di una grata con un tubo sottostante, da cui viene sparata aria compressa al passaggio delle persone. I visitatori che passano sulla grata senza far caso al cartonato di Marilyn Monroe potrebbero prendere un bello spavento, che rende la scena alquanto divertente. Gli altri possono semplicemente scattarsi una foto sfruttando questa miglioria.

Le due aggiunte rendono Cinecittà Street molto meno statica e più fruibile, portando ad una esperienza maggiormente “vivibile” del Parco.

ROMA

Questa area non ha subito modifiche, se non l’aggiunta di una aiuola di cui abbiamo già parlato nel nostro articolo di dicembre e che possiamo vedere adesso completata. Come detto, questa aiuola riduce la piazza davanti al self service ad una semplice strada. La vegetazione rende ora quest’area molto meno vuota, con un’atmosfera gradevolmente avvolgente.

SPACELAND

Oltre ad Altair e Pompieri, Spaceland si arricchisce di Velocità Luce. Questa attrazione NON è una novità, in quanto semplicemente spostata da un’altra area del Parco. L’inserimento di Velocità Luce risulta azzeccatissimo: permette la valorizzazione di un’attrazione prima snobbata, aumenta la densità di attrazioni in Spaceland e allunga il tempo giro del Parco. Circa quest’ultimo punto, è bene notare come l’attrazione sia stata posizionata completamente sulla destra provenendo dall’area Roma.

Questo chiude di fatto l’accesso diretto al Far West, rendendo necessario girare intorno all’attrazione (prima verso sinistra verso l’ingresso di Altair, poi verso destra verso Missione Laser e poi ancora a destra verso il Far West) per continuare a visitare il Parco. L’attrazione in movimento e il sentiero più lungo contribuiscono (globalmente con le altre modifiche) a rallentare la visita del Parco e a rendere necessario più tempo per visitarlo.

Velocità Luce presenta, però, due principali criticità. Per permettere l’inserimento dell’attrazione in un’area più piccola rispetto a quella di provenienza, il percorso in cui corrono le macchinine è stato reso eccessivamente più stretto. Può capitare che, nel passaggio dal segmento di partenza (piuttosto largo) al resto del percorso (decisamente più stretto), le macchinine affiancate rimangano letteralmente incastrate nell’imbuto che delimita il restringimento del percorso. Si rende necessario, quindi, l’intervento del Cast Member per disincastrare le macchinine e per permetterne la corsa esclusivamente in fila indiana.

Un’altra criticità si riscontra anche nella fruibilità dell’attrazione. È possibile accedervi soltanto se si è bambini o adulti accompagnatori di bambini. Quindi un adulto con bambino può provare l’attrazione, un adulto senza bambino non può provare l’attrazione. Questo avviene anche in assenza di fila, senza alcun ospite in attesa di accedere a Velocità Luce. Per la stessa, identica attrazione a Rainbow MagicLand questa assurda limitazione non è in vigore.

Spaceland nei prossimi mesi sarà arricchita con una implementazione scenografica di cui abbiamo già parlato nel nostro precedente articolo.

FAR WEST

Sono stati inseriti numerosi nuovi elementi che hanno permesso di migliorare l’area. Provenendo da Spaceland risulta più difficoltoso vedere la fine della strada del Far West, grazie all’aggiunta di una casetta per i giochi a premi che, fortunatamente, non dà particolarmente fastidio e due aiuole con alberi che creano una vera e propria barriera visiva.

Questa area tematica risulta ora molto più piena, grazie anche all’aggiunta di un’attrazione che NON è una novità. Si tratta del Treno Del West, già Caminiera in Sognolabio (l’area dei bambini). L’attrazione è stata inserita fisicamente e tematicamente in maniera quasi perfetta. È stata sfruttata la vecchia tematizzazione di Caminiera, la chiesetta e il cimitero già presenti. Peccato per una piccola sbavatura: il fondo completamente azzurro su cui camminano le vetture dell’attrazione. Per un perfetto inserimento tematico sarebbe stato forse più idoneo un tono tendente al marrone.

ADVENTURE LAND

Spicca, all’ingresso dell’area provenendo dal Far West, un cartellone che annuncia l’arrivo di Volarium (il nuovo Flying Theatre, presumibilmente da settembre). Forse stavolta ci siamo davvero dopo anni di annunci!!

Inferno si trova in condizioni discutibili rispetto alla nostra ultima visita di dicembre, con la queue line completamente al buio (senza nessuna luce guida, niente!!) e numerosi proiettori spenti durante il percorso (in particolare durante la lift).

In Adventure Land è stato presentato il nuovo stunt show: Motori… Ciak, Azione!

L’arena dello stunt show risulta fortemente sottodimensionata, tanto da poter creare numerosi problemi anche durante le giornate non particolarmente affollate. Dalle gradinate, specialmente dalla parte più alta, è possibile avere una visione di ciò che va oltre il confine del Parco, con osceni capannoni e cassonetti della spazzatura. La pista è circondata da new-jersey con barriere di colore rosso e, nella parte centrale, è riprodotto un piccolo distributore di carburante sponsorizzata da IP. Il team dello spettacolo è quello degli Zoppis, lo stesso che dal 2012 al 2017 ha effettuato lo stunt show a Rainbow MagicLand (adesso con il Folco Team).

Motori… Ciak, Azione! ha una durata di circa 21 minuti e si basa su una storyline piuttosto debole e, in certi casi, assurda (uno “scienziato” ha creato uno speciale carburante che trasforma qualsiasi catorcio in una super car, carburante che poi viene bevuto anche da un pilota). Lo scienziato/presentatore è Fabio, il clown che ha lavorato a Zoomarine e Rainbow MagicLand nelle passate stagioni.

Questo show è decisamente un’ottima aggiunta, sperando in implementazioni e miglioramenti nei prossimi anni.

Bravissimi gli stunt-man, forse un po’ limitati dalle ridotte dimensioni dell’arena. Riescono comunque a mettere in atto in maniera egregia tutto ciò che è necessario per dare al pubblico ciò che vuole.
Le ristrette dimensioni dell’arena e la vicinanza degli spalti alla pista mettono il pubblico a diretto contatto con i fumi prodotti durante le evoluzioni dello spettacolo. Forse un po' pacchiano il tentativo di riprodurre i protagonisti di Cars sulle macchine dello stunt show.

Ecco un video dello spettacolo:

Non si riscontrano ulteriori modifiche in questa area tematica. Si attende l’apertura di Jurassic War, il principale restyling che si sta effettuando a Cinecittà World e che verrà presentato nella seconda metà di maggio.

CINECITTÀ WORLD

In quest’area del Parco (Piazza Centrale) è presente un’altra delle novità 2018: CineTour. Si tratta di una mostra con ambientazioni scenografiche che rimandano ai grandi temi cinematografici. Risulta decisamente apprezzabile, pur se non particolarmente estesa. La mostra sfrutta gli spazi in passato utilizzati per la mostra su Dante Ferretti e il Tempio di Erode (vecchia sala eventi). Decisamente una novità molto apprezzabile, specialmente da parte degli appassionati di Cinema.

Alla fine della mostra (ma anche con ingresso indipendente) è presente I-FLY, simulatore MovieMex, novità 2018 a pagamento.

SOGNOLABIO

In condizioni pietose e tristi si ritrova l’area dei bambini, con 4 attrazioni superstiti (dopo gli spostamenti delle altre) immerse nell’enorme cantiere di Cine-Piscina (che aprirà a giugno). Si sta montando una ampia copertura sopra a Le Tazze per permettere di avere l’attrazione e l’area circostante coperte dal sole. Anche le queue line dell’attrazione sono state riparate con teli colorati adeguatamente apposti su strutture create per lo scopo.

Il cantiere per Cine-Piscina risulta attualmente fermo e riprenderà a funzionare a ritmo serrato dopo la fine dei lavori di Jurassic War. L’attrazione risulta attualmente esclusivamente ferma e senza acqua. Le barche di Bagna Battaglia sono state sganciate dai relativi cavi e sono adagiate sul fondo della futura piscina. Le lavorazioni da effettuare sono poche e realizzabili in breve tempo, i lavori veri e propri inizieranno quindi tra qualche settimana.

In conclusione è possibile riscontrare un deciso miglioramento del Parco, grazie ad un percorso di ottimizzazione e rimaneggiamento iniziato nel 2017. Le attrazioni sono disponibili dopo 30 min dall’apertura di Cinecittà World (mezz’ora coperta da un’apertura ritardata del Parco e da un lunghissimo Welcome Show che intrattiene gli ospiti in main street fino all’apertura fisica delle strade) e chiudono 30 min prima della chiusura del Parco. Di fatto è stato ridotto di un’ora il tempo di fruibilità delle attrazioni e, grazie alle migliorie apportate e l’apertura alle 11:00 del Parco (anziché alle 10:00), la giornata a Cinecittà World risulta molto più piena. L’offerta di Cinecittà World risulta ancora piuttosto limitata ma l’esperienza è decisamente migliorata, grazie all’ottimizzazione e ad una gestione più oculata della struttura.

Grazie alle nuove attrazioni che arriveranno nei prossimi mesi, Cinecittà World riuscirà senz’altro ad effettuare un rilevante passo in avanti.

Articolo redatto da Emanuele Di Bisceglie (dibilele)

Commenti

  • nessun commento

Per lasciare un commento bisogna essere registrati: Login o Registrati.