Rainbow MagicLand Reportage inaugurazione stagione 2013

Se ti è piaciuta la notizia, seguici su facebook

Rainbow MagicLand Reportage inaugurazione stagione 2013

Inizia la stagione 2013 di Rainbow MagicLand con numerose novità, sia in termini di attrazioni che di spettacoli nuovi. E’ la terza stagione del parco che riapre pienamente funzionante anche se c'è da rivedere qualcosa per quanto riguarda gli spettacoli. Ma analizziamo le varie novità.

Per la nuova stazione Rainbow MagicLand offre al suo pubblico 4 nuove attrazioni.
La prima novità con cui si viene a contatto all’ingresso del parco è Demonia, una Horror House che però debutterà a maggio. Questa occupa una parte dell’ala sinistra della Magic Street e, alla sua entrata, è stata inserita una insegna con il nome dell’attrazione. I vetri oscurati non lasciano intravedere nulla e alcuni cartelli ne ricordano la prossima apertura. Non occupa l’intera ala sinistra della strada principale del parco, perché una parte è rimasta occupata dal negozio che si troverà, presumibilmente, all’uscita dell’attrazione.
La seconda novità è Battaglia Navale, uno splash battle che è posizionato nella parte centrale del lago. E’ visibile da ogni lato del parco affacciandosi sul lago. E’ un’attrazione particolarmente curata, con una tematizzazione graziosa e una colonna sonora dedicata. E’ dotata di una corsia della queue line (tutta riparata dal sole) riservata al Magic Pass, evitando quindi spiacevoli ingorghi per chi usufruisce di tale servizio. La tematizzazione nel percorso è molto bella, anche se ancora incompleta in alcuni punti (il motore che muove il percorso sopra l'ultima ruota è scoperto e in vista).Non sono ancora attivi gli effetti durante il tragitto e, si presume, vengano sistemati durante la chiusura infrasettimanale. Sul lato destro dell’attrazione è presente un pontile con 3 cannoncini con i quali si può sparare a chi è sull’attrazione (i cannoncini sono gratuiti). All’uscita sono presenti 2 asciugatori a pagamento (€2) e all’entrata della queue line si possono acquistare dei “k-way” per bagnarsi di meno (€2). La colonna sonora è molto coinvolgente e si sente molto bene durante il percorso. E’ un’attrazione che avrà sicuramente moltissimo successo in estate, quando il caldo si farà sentire pesantemente e quando ci sarà bisogno di un’attrazione rinfrescante. Infatti si esce completamente zuppi…
L’attrazione ha una durata di circa 5 minuti.
La terza novità è Formula Cars. Ex Action Drive, diventa quest’anno compresa nel biglietto. Si tratta sostanzialmente di un percorso da affrontare con piccole automobili. Il percorso è caratterizzato da una tematizzazione molto ben curata, in stile “Route 66”. Sono attivi elementi scenografici con l’utilizzo di acqua e i classici rulli di un autolavaggio. E’ principalmente rivolta ai bambini, ma possono usufruirne anche i grandi. Gravissimo problema di questa attrazione è la portata oraria. Questa è davvero troppo bassa e creerà non pochi problemi già in giornate con affluenza media.
L’attrazione ha una durata di circa 3 minuti.
La quarta attrazione è MagicLandia. Più che un’attrazione, si tratta di un’area al coperto situata nell’ala sinistra del Castello di Alfea. E’ un’area piena di gonfiabili e giochi per bambini (0-8 anni). Appare come un’area un po’ poco curata e sembra che sia stata allestita in fretta. Si poteva fare di più per rendere più colorata e rifinita un’area dedicata ai più piccoli. Rimane tuttavia un’area molto utile in caso di maltempo o in caso di troppo caldo. Il locale è ovviamente climatizzato ed è sicuramente utile per ampliare l’offerta di attrazioni del parco.

Rainbow MagicLand in questa stagione propone 5 spettacoli nuovi, anche se alcuni di questi non sono ancora disponibili (o non completi). La prima cosa che si nota è che è stato rinnovato in buona parte il cast artistico, che mostra immediatamente la propria bravura (e capacità) negli spettacoli.
Ma analizziamo singolarmente gli spettacoli. Lo spettacolo “Africa” che dovrebbe occupare la Baia, non è ancora attivo. Per quanto riguarda invece “Gattobaleno e la Grande Magia”, sembra che sarà disponibile dal prossimo weekend. Lo spettacolo sostituisce lo show del Piccolo Teatro dedicato alle Winx, che si sono definitivamente trasferite nel Gran Teatro. Non ho avuto modo di vedere lo Stunt Show, ma sembra ci siano state alcune aggiunte nello spettacolo.
Al Gran Teatro quest’anno viene proposto lo show “Tutti pazzi per il musical”. Ha una durata di circa 32 minuti ed è sostanzialmente una carrellata di molti musical famosi. Se lo show da una parte è apprezzabile in sé, necessita di alcuni interventi per renderlo un po’ più coinvolgente. Non crea un particolare coinvolgimento verso i bambini (che sicuramente avrebbero preferito uno spettacolo con Gattobaleno, ma dopo due stagioni è giusto che si sia passati ad altro). Se n’è andato Gattobaleno e con lui la scenografia del castello (finalmente!!). La nuova scenografia è composta principalmente da due scale laterali con una sorta di soppalco alla sommità di queste. Al centro un’entrata per i ballerini, così come ai lati del palco e ai lato del soppalco. A mio parere, pur ritenendo lo spettacolo molto bello, necessiterebbe di un tocco in più del parco, in quanto attualmente risulta totalmente estraneo alla struttura che lo sta ospitando. Verranno effettuate delle modifiche, vedremo…
Al Palabaleno è rimasto lo show dei Galdiatori. E’ praticamente uguale a quello dello scorso anno ma in alcuni suoi momenti è peggiorato . Manca innanzitutto l’imperatore e il centurione/speaker che parla. Per cui c’è una voce che racconta lo show, ma la voce non è di nessuno. E’ stata eliminata la parte del tiro alla fune con il pubblico (sostituita da un altro numero), l’esibizione dell’”uomo forzuto” e non ci sono i gladiatori. E’ uno show sui gladiatori uno show che non ha i gladiatori?? Ulteriore errore è stato quello di eliminare il finale con i salti acrobatici. Sono stati sostituiti da un’altra esibizione che però non emoziona come il precedente finale. Anche questo show è incompleto e bisognerà rinviare il giudizio (che attualmente non è molto positivo) a quando lo spettacolo sarà completo e rivisto.
Al Planetario, invece, è stato sostituito il filmato del Piccolo Principe con quello di Gladiatori di Roma, il film della Rainbow uscito al cinema. E’ un taglia e cuci che fa intuire la storia, ma che purtroppo non è molto efficace. La proiezione sulla cupola deforma l’immagine e lo rende inguardabile. L’audio è basso, i colori sono poco vivi, non è molto coinvolgente e gli effetti sono sfruttati molto poco. Molto meglio il Piccolo Principe.
Infine la parata. Lo scorso anno era composta di 5 carri che quest’anno sono diventati, purtroppo, 3. Il tema della parata è “le favole”. Ritengo che questo tema c'entri poco con il parco, ma bisognerebbe aspettare che la parata venga terminata per dare un giudizio completo. Due dei tre carri durante il tragitto in giro per il parco si sono fermati… Anche qui è tutto vistosamente ancora in lavorazione e sarà terminato più avanti…

Sono stati fatti alcuni interventi in giro per il parco. All’ingresso, prima e dopo i tornelli, sono stati installati dei paletti per delineare meglio le “corsie” di accesso e di uscita dal parco. Questo dovrebbe garantire un po’ più di ordine durante le fasi di entrata/uscita.
Sono state aumentate le zone d’ombra con l’inserimento di due principali coperture. E’ stato coperto l’intero piazzale davanti a Domus Aurea, il self service del parco, e parte del piazzale davanti al Magic Station Bar nel Regno dei Piccoli. Le zone all’aperto per mangiare sono quindi ora completamente coperte e questo renderà molto più piacevole la fruizione di queste aree. Per ora c’è solo la struttura di legno, mancano i teli che saranno sicuramente posizionati in settimana. Più avanti verranno messe a dimora molte altre piante ed alberi.

Ci sono stati anche alcuni interventi all’interno di Huntik 5D, la dark ride interattiva del parco. E’ stata migliorata l’illuminazione in alcuni punti, mettendo in risalto importanti elementi scenografici che sono apprezzabilissimi. Sono stati inoltre attivati 3 portali che chiudono le stanze e che si aprono al passaggio della vettura. Il primo dei 3 portali è davvero molto efficace, gli altri due sono un po’ nascosti dalle tenebre e, in particolare, l’ultimo di apre troppo presto e non permette una visione della sua apertura che avrebbe sicuramente migliorato ulteriormente l’esperienza.
Sono state riparate tutte le fontane danzanti ed è stata ricolorata Polarettilandia.

Nota negativa per i prezzi della ristorazione che salgono ancora. Tra le immagini c’è anche quella del listino prezzi di Domus Aurea.
La giornata al parco risulta molto piacevole, tutte le attrazioni funzionano perfettamente. Il parco quest’anno (come anche la scorsa stagione) apre a zone e l’ala destra del parco apre alle 12.00! Alcune attrazioni (come Maison Houdini e altre del Regno dei Piccoli) aprono alle ore 14.00!

In conclusione Rainbow MagicLand per la stagione 2013 si presenta come un parco completamente funzionante e, ormai, rodato. Si è ancora a lavoro per quanto riguarda il completamento di Demonia e alcuni spettacoli. Quando tutte le nuove attrazioni saranno complete e gli spettacoli rivisti e corretti, il parco sarà completamente pronto per un’ottima stagione, piena di novità e divertimento. Bisogna soltanto avere ancora un po’ di pazienza…

Vi lasciamo a qualche scatto del parco versione 2013:

Articolo redatto da Emanuele di Bisceglie.

Commenti

  • nessun commento

Per lasciare un commento bisogna essere registrati: Login o Registrati.