Parque de Atracciones De Madrid Resoconto Halloween 2015

Se ti è piaciuta la notizia, seguici su facebook

Parque de Atracciones De Madrid Resoconto Halloween 2015

Come ogni ottobre la Parques Reunidos si tinge di arancione e nero, portando nuovi eventi e spettacoli nei suoi parchi dedicati alla festa più amata dai giovani.
Soddisfatto del precedente Halloween passato a Mirabilandia, la curiosità mi ha portato a fare un salto, lo scorso weekend, al Parque de Atracciones per vedere come la Parques Reunidos gestisse l'evento negli altri suoi parchi.

La tematizzazione era piuttosto minima: qualche lapide e delle zucche sul prato, statue di demoni o mostri, balle di fieno, ragnatele e teschietti.

L'affluenza al parco era bassa, e la maggior parte delle attrazioni erano "walk on",Tarantula e Vertigo raggiungevano i 10-15 minuti di attesa massimi.
In questo modo ho avuto occasione di fare e rifare le attrazioni più volte, in attesa che i quattro tunnel horror aprissero.
Rispetto alla visita dello scorso anno non ho notato cambiamenti, ma posso piacevolmente dire che le mappe del parco sono finalmente gratuite.
Un episodio, però, testimonia la pessima gestione del parco: è iniziato a piovigginare leggermente per qualche minuto. Il parco ha risposto chiudendo immediatamente tutte le attrazioni, eccetto le acquatiche ed alcune flat rides. Finita la pioggia, le attrazioni sono rimaste chiuse per almeno tre quarti d'ora, senza un apparente motivo, e tutti i guest si sono ritrovati a girare per il parco senza sapere dove andare o cosa fare.

A questo punto mi sono diretto al primo dei quattro tunnel horror, la novità di quest'anno : Insidious.

Nonostante l'affluenza bassa, i tunnel erano pieni di persone e ho dovuto aspettare 30 minuti malgrado fossi in fila da prima dell'apertura. Esteticamente non c'era un minimo accenno di theming, se non per l'insegna.

L'età per accedere a Insidious è dai 10 anni , quattro anni in meno dei vincoli posti in Italia. Ma nonostante questo le persone entravano anche con bambini di 6-7 anni in braccio. Si entra in gruppi di massimo 6 persone.
Nella prima stanza un signore cupo e con lenti a contatto bianche ti accompagna spiegandoti le regole da seguire dentro ed anche la trama del film; vi ritroverete in una stanza ben tematizzata e con qualche effetto speciale. Il tunnel non dura molto (attorno ai 5 minuti) ma è ben tematizzato e molte stanze rimangono fedeli alla pellicola cinematografica: pareti con dietro gli attori che interagiscono, tante finestre dove si vedono i vari fantasmi, stanze dove si deve passare in mezzo a tante statue. Il theming è buono, ma il tunnel non riesce a spaventare o creare tensione in quanto troppo concentrato.

The Walking Dead Experience ha un theming che invece sorprende. Qui la coda per entrare era minima. Forse perché, alla fine del tunnel, viene richiesto il pagamento del biglietto di ben 5 euro! Questo contraddice però il volantino dove vengono pubblicizzati tunnel dell'orrore gratuiti!


Amareggiato dall'inconveniente sono tornato indietro e mi sono diretto verso Exorcismo; sembrava promettere bene. All'ingresso si viene accolti da un sacerdote il quale accompagna gli ospiti dentro la casa e durante il giro. Qui si viene muniti di torce per poter illuminare il percorso del tunnel.

Dopo un'ora abbondante di attesa mi ritrovo ancora alla metà della coda. Dopodichè, per quasi mezz'ora noto che non stanno più facendo entrare persone e che la coda si è letteralmente bloccata. Stufo e non volendo perdere tutta la giornata, decido di abbandonare la queue line.
A questo punto mi dirigo verso l'ultima Horror House, che nel frattempo aveva pochissima gente in attesa. Si tratta di Necropolis: El reino de las almas perdidas.

Anche qui noto che il personale non faceva entrare nessuno, nonostante abbia aspettato per almeno 15 minuti.

Mi aspettavo una horror house simile a Cannibal Voodoo di Mirabilandia, invece in questo Maze alcune stanze erano tematizzate, ed altre divertenti. Seppur superiore a Cannibal Voodoo, a mio parere rimane inferiore al Grindhouse Hotel ed al Mortal Circus. Una sorpresa è stata trovare una stanza rappresentante la scena de "La llorona".

Parlando con un cast member vengo a conoscenza che le code di Exorcismo e Necropolis si erano bloccate perchè gli attori erano in pausa. Ma a questo puntomi chiedo, perché farlo senza avvisare i guest? Come si comporteranno il weekend di Halloween?

Oltre a questi percorsi, nel parco, erano presenti street show e gazebi dedicati al trucco per i bambini, oltre alla presenza un percorso horror kiddie.

La mia visita si è conclusa senza che io abbia potuto vedere la Horror Zone.

Ecco qualche video dove potrete vedere i vari percorsi e le horror zone.

Articolo e foto a cura di Gianluca Passero

Commenti

  • nessun commento

Per lasciare un commento bisogna essere registrati: Login o Registrati.