Scheda di Mirabilandia

Focus

( 5 ottobre 2004)

Mirabilandia
Spettacoli

CAOS LATINO
Svolto in Piazza della Fama, in un palco allestito di fronte a London Bus, Chaos Latino è l'evento d'animazione che coinvolge i giovani di tutte le età. Una seducente squadra di ballerine fa da sfondo al simpatico conduttore dalle parvenze effemminate che illustrerà agli spettatori i movimenti delle più sensuali danze in voga. Uno show che riscuote ogni giorno una partecipazione eccezionale, sia da parte delle ragazze che dei ragazzi. E per chi vuole semplicemente stare a guardare, potrà divertirsi ridendo degli atteggiamenti, delle espressioni e della voce del bravissimo conduttore (attore, tra l'altro, a Los Gringos Saloon).

ITALIAN BAYWATCH
Uno degli show più tradizionali di Mirabilandia, effettuato nell'isola del lago centrale del Parco. Si tratta di uno spettacolo di tuffi, presente sin dal 1992, che quest'anno è in versione tematizzata pirata. All'inizio dello spettacolo, un poco coinvolgente Capitan Uncino scende tra il pubblico introducendo la storia a cui stiamo assistendo. La figlia del Capitano deve essere destinata in sposa a solo uno dei marinai del Jolly Roger. I contendenti si sfideranno in tuffi da altezze sempre maggiori, fino a 25 metri. La vasca è larga 7 metri e profonda solo 3,5. Se non fosse per la discutibile storia che fa da filo conduttore, lo spettacolo e gli artisti sono decisamente di alto livello.

LOS GRINGOS SALOON
Los Gringos Saloon riapre le porte del teatro Auditorium per ricondurci in un'atmosfera carica di tensioni e risate nel saloon di Ramona, San Luois, 1873. Il preshow, della durata di 10 minuti, coinvolge attivamente il pubblico, che è invitato a cimentarsi in difficili applausi coi piedi e in giochi di concentrazione. Lo spettacolo inizia con 'Thank God I'm a Country Girl' (versione femminile dell'originale "Thank God I'm a Coutry Boy", dell'anno scorso) cantata da una bravissima artista che non potremo fare a meno di applaudire per la sua voce. Una volta aperto il sipario vengono presentati i personaggi e si racconta delle due versioni della leggenda che circola attorno al primo incontro tra Path Garret e Billy the Kid: alcuni ricordano una pallottola impazzita che uccise tutti i presenti nel saloon di Ramona, altri parlano di un'alleanza per difendere un messicano dalle mani dei Gringos. Verranno mostrate entrambe le versioni, intervallate dal punto forte dello spettacolo, un divertentissimo rewind in cui la scena si muove al contrario. La seconda versione, la più lunga, sfrutta appieno le capacità del set interrativo: esplosioni, scale che cascano, righiere che si rompono eccetera. Lo spettacolo si concude in danza con il ballo del Can Can e le spaccate delle bravissime ballerine. La novità di quest'anno dello spettacolo (rappresentato per la prima volta l'anno scorso) consiste in una piccola modifica al set, che ora include anche l'ingresso al saloon, ma soprattutto dai nuovi effetti speciali: due esplosioni che lanciano oggetti nel palco per creare l'atmosfera confusionaria della rissa, e un trampolino meccanico che catapulta un attore dietro al bancone del bar. Rimane la scala che cade, il corrimano che si rovescia e le vecchie esplosioni. Quest'anno, però, il Teatro è stato reso parte integrante dello show. Oltre alla bellissima tematizzazione all'interno, è da segnalare che l'ingresso utilizzato l'anno scorso è diventato una autentica "GoldMine", dove avverrà un'esplosione e da dove uscirà molto fumo. Probabilmente il secondo miglior spettacolo del Parco, dopo Scuola di Polizia.


MIKE, OTTO & FRIENDS
Svolto nella piccola arena del Salotto di Mike e Otto, lo show Mike, Otto & Friends è completamente dedicato ai più piccoli. I bambini impareranno la coreografia della canzone di Mirabilandia e balleranno insieme alle Mascottes. A seguire, giochi di magia, di prestigio e clown per divertirsi e ridere insieme. I complimenti vanno agli artisti dello show, davvero espressivi e coinvolgenti.


SCUOLA DI POLIZIA
E' lo spettacolo più conosciuto e apprezzato di Mirabilandia. Svolto sin dal 1998 nella gigantesca area Hollywood, è un emozionantissimo stunt-show che vede impegnati gli artisti in acrobazie con auto e moto. Nella "puntata" di quest'anno il vecchio capitan O' Brian lascia il posto al comandante dei Carabinieri di Savio. Questi entrerà in competizione con il senatore americano George per la spartizione di un pericolosissimo criminale, il "Bastardo". I due decidono di sfidarsi in un duello fatto di acrobazie automobilistiche, finchè il Bastardo non evade. Si scatena, quindi, un inseguimento da parte dei Carabinieri italiani e dei Seals americani, che vedrà vincere l'Arma. Il Big Foot statunitense si contrappone alla FIAT 500 nostrana, per confermare la ritrovata comicità dello spettacolo che aveva subito, negli anni scorsi, una stasi. Quest'anno la scenografia è stata ampliata con una sezione di autodemolizioni, la caserma dei Vigili del Fuoco e l'abitazione del comandante dei Carabinieri di Savio. E' confermata la presenza del salto freestyler delle moto, ma sono raddoppiate gli effetti speciali come esplosioni e spari. A nostro parere, quello di quest'anno è una delle migliori esibizioni.


LA LEGGENDA DEL CAVALLO BIANCO - Cinema 4D
Dopo gli anni di Pirates, ecco finalmente il nuovo film per il cinema quadridimensionale di Mirabilandia. La Leggenda del Cavallo Bianco è la storia, fantasy, di una lotta tra il bene (il Cavallo Bianco) e il male (il mostro Asura), ambientata nell'antica Cina. Mista all'avventura, è presente una storia d'amore che porterà due amanti a trasformarsi in due Cavalli. Il giudizio complessivo dell'attrazione è appena sufficiente. Il film in sè è poco adatto ad un Parco, anche se la grafica computerizzata è davvero eccezionale: i dettagli e le scenografie sono curate perfettamente rendendo l'ambientazione molto suggestiva. Purtroppo gli effetti di fuoriuscita dallo schermo sono scarsi (l'unico bello viene ripetuto due volte) e il 4D (vibrazione dei sedili, spruzzo d'acqua, soffio d'aria) sono, a volte, calibrati male o eccessivi. Tuttavia il pubblico sembra gradire.


BLUES BROTHERS
Ebbene si. Anche a Mirabilandia è presente uno show dedicato alla coppia in missione per conto di Dio. Lo spettacolo viene effettuato nell'ultra-sfruttata Piazza della Fama e consiste in gradevoli coreografie dei due fratelli accompagnate da quelle delle sensuali poliziotte che tentano di acchiapparli. L'intervento a sopresa di un'inserviente del vicino Bar delle Stelle rendo lo show originale, ma decisamente troppo basato sulle minigonne delle ragazze che fanno da sfondo.


BIANCANEVE
E' una rivisitazione della classica storia di Biancaneve, in cui sono da notare i geniali - quanto sgradevoli alla vista - costumi dei Nani. Lo spettacolo è decisamente insufficiente e noioso, tuttavia dobbiamo riconoscere che in queste modo è stato recuperato il palco delle Pietre Magiche, un tempo occupato dall'animatronic Dino DJ. Lo show potrebbe essere reso più attraente magari con un coinvolgimento dei bambini, principali destinatari del prodotto. Da notare la scenografia graziosa e molto colorata.


BREAK OUT
Lo show è coinvolgente quanto originale: si tratta di una esibizione di hip hop mista a break dance, in cui il pubblico può sentirsi veramente partecipe dell'animazione. Questa viene infatti effettuata in mezzo a Piazza della Fama, abolendo così palchi, palchetti o pareti. La conduzione è live, senza alcuna frase preregistrata e, a volte, l'improvvisazione è la vera protagonista dello spettacolo. I breaker sono molto bravi e il pubblico è chiamato a scegliere il migliore tramite l'intensità degli applausi. Complimenti a Mirabilandia.


PETER PAN
L'animazione Peter Pan viene svolta nella Piazza del Levante. Sulle musiche inerenti alla famosa favola e su quelle invece estratte da famosi programmi televisivi, viene raccontala a grandi linee la storia, tra balletti e canzoni cantate dal vivo. Lo spettacolo termina con l'entrata in scena di Camillo il Coccodrillo che farà diventare buono Capitan Uncino e coinvolgerà i bambini in un divertente trenino sulle note della canzone "Il Coccodrillo come fa?". In realtà la qualità di questa animazione è molto bassa, il coinvolgimento emotivo è minimo presumibilmente anche da parte dei piccoli spettatori. Necessita sicuramente di una profonda ristrutturazione, per risultare quantomeno gradevole. Tuutavia è buona l'idea di svolgere lo spettacolo agli orari di apertura e chiusura del Parco.

Per ulteriori approfondimenti su Mirabilandia


Cerca parco

Condividi