Scheda di Mirabilandia

Focus

(13 luglio 2004)

Mirabilandia
Mirabilandia Beach


IL PARCO
Già nel 2000 alcune voci si rincorrevano sull'allora utopistica ipotesi di un'area acquatica all'interno di Mirabilandia, ma poi negli anni successivi non se ne seppe più nulla. Nel 2003, invece, quasi a sorpresa, nasce Mirabilandia Beach, la spiaggia caraibica posta tra Sierra Tonante e il bacino di canotaggio della Standiana. Inaugurata con un solo playground acquatico, nel 2004 Mirabilandia Beach è stata raddoppiata con l'inserimento di cinque nuove attrazioni, alcune mai viste in Italia. Il Parco è caratterizzato da una spiaggia bianchissima composta in prevalenza da silicio, che non scotta e non si appiccica ai piedi. Sono inoltre disponibili fino ad esaurimento scorte lettini e ombrelloni ed è anche possibile usufruire dei vari chioschi, ristoranti e negozi o degli spogliatoi dotati di armadietti. L'ambiente è colorato e allegro e per i vialetti del Parco, nei quali si cammina scalzi, si ascolta musica caraibica, mentre in piscina si possono prendere lezioni di Aqua Gym. Già dai primi giorni di apertura, Mirabilandia Beach è stato un successo, tanto che a metà stagione 2003 si è dovuto aumentare il prezzo d'ingresso per limitare le presenze. Vale sicuramente la pena.


LE ATTRAZIONI
El Castillo
Playground acquatico interattivo: un vero e proprio castello d'acqua dove l'ospite è completamente disorientato. La struttura è multipiano e dai livelli più elevati partono numerosi piccoli scivoli. Il tutto è circondato da spruzzi, zampilli, getti d'acqua provenienti da tutte le direzioni, tanto che alla base del castello si fa fatica a vedere a pochi metri di distanza. Alcune valvole (non sempre funzionanti) permettono all'ospite di accendere e spegnere alcuni getti diretti proprio verso le torrette del castello. Inoltre è possibile divertirsi con cannoncini ad acqua e tubi di gomma. Dall'alto, periodicamente, si rovescia un grande pentolone pieno d'acqua che investe tutta la struttura. Mirabilandia Beach è stata inaugurata nel 2003 con solamente questa attrazione, che da sola vale il prezzo dell'intero biglietto.


Rio Angel
Classico fiume lento che circonda la torre da dove partono i grandi scivoli, da effettuarsi su tutti i tipi di gommoni disponibili. Il viaggio, in un canale di una profondità di circa un metro, è molto lungo e si circumnaviga anche un'isola tutta di palme e sabbia. Sul Rio Angèl si riversano anche gli ospiti che sono appena usciti dal Rio Diablo e dal Vuelta Vertigo.


Rio Diablo
Imponente Master Blaster (sostanzialmente un coaster acquatico da effetturarsi su gommoni) della Water Ride Concepts. In pratica è uno scivolo con salite e discese, con tratti coperti e repentini cambi di direzione. Alla base delle salite un potente getto d’acqua è pompato fuori dal suolo dello scivolo, aiutando i gommoni a risalire, fornendo anche una discreta velocità. Gli ultimi metri dello scivolo sono completamente al buio ed molto emozionanti, specialmente per via di un'elica improvvisa che è impossibile vedere. Si effettua nei gommoni biposto blu; il membro più pesante deve sedere davanti.


Salto Tropical e Salto del Caribe
Due scivoli che si possono effettuare con gommoni monoposto e biposto. Uno è completamente al chiuso: si vede pressoché nulla e non è possibile prevedere il prossimo cambio di direzione che ci aspetta; si affrontano bellissime curve paraboliche per poi tuffarsi in acqua. L’altro è un normalissimo scivolo, da effettuare, anche questo, con entrambi i tipi di gommone. E’ più rilassante e comprende delle parti al chiuso e altre all’aperto e si possono effettuare delle belle curve.


Vuelta Vertigo
Attrazione già vista in Italia ad Aquafan. E’ un half-pipe: una larga struttura piegata a U da cui si scende da un lato per poi volteggiare avanti e indietro per circa 5 volte. E’ sicuramente l’attrazione più adrenalinica del Parco ed è spesso poco frequentata. Alla fine degli ondeggiamenti si deve scendere e portare via il gommone. Si effettua nei gommoni biposto gialli; il membro più pesante sedere davanti.

Per ulteriori approfondimenti su Mirabilandia


Cerca parco

Condividi