World Joyland il parco delle contraffazioni, delle copie e dei brand non autorizzati

di (Mallory),
Se ti è piaciuta la notizia, seguici su facebook

World Joyland il parco delle contraffazioni, delle copie e dei brand non autorizzati

Si torna a parlare del gigantesco parco cinese di Changzou: World Joyland ci aveva già stupito per essere stato annunciato, costruito e inaugurato nell'arco di poche settimane, grazie a ritmi di lavoro serratissimi (ma -si spera!- senza lesinare sui controlli di sicurezza).
Ora rischia di diventare celebre, in Occidente, come "il parco delle contraffazioni". Perchè? Come ricorderete World Joyland nasce come prima struttura dedicata ai videogames "World of Warcraft" e "Starcraft", già, peccato che la Blizzard Entertainment (la casa creatrice dei suddetti Mmorpg) non abbia mai concesso alcuna licenza di sfruttamento del marchio agli imprenditori cinesi e che quindi lo stesso tema portante sia un clamoroso "falso".
Se la diffusione delle prime foto ufficiali aveva palesato una certa tendenza a "scopiazzare" la tematizzazione dei parchi Universal e Disney, grazie a Stefan Zwanger (il blogger TheThemeParkGuy, che si è recato a World Joyland come visitatore) è emerso che le falsificazioni toccano livelli inauditi: nella falsa Main Street, girano falsi personaggi Disney che invitano ad entrare in un falso Disney Store dove si vendono falsi gadget Disney: tutte cineserie.
Pezzi di falsi Seuss Landing e di falsi Epcot si mischiano con il falso World of Warcraft, mentre il falso "Amazing Adventures of Spiderman" pare faccia venire del vero mal di stomaco!

E le attrazioni? Contraffazioni anche quelle? Per fortuna no. Dei 3 rollercoaster, solo una (il Mine-Train) è cinese, mentre il Flying è un autentico B&M e lo SkyLoop che somiglia ad Abismo è effettivamente un Maurer Sohne.

Nelle foto che seguono, alcuni esempi delle spudorate contraffazioni:

foto: Stefan Zwanger TheThemeParkGuy

Commenti

  • nessun commento

Per lasciare un commento bisogna essere registrati: Login o Registrati.